Monastero di San Salvatore
  Via Monastero
25044   Capo di Ponte
Tel. 0364/42080
 

Panorama esterno al monastero di S. Salvatore

Interno del monastero di S. Salvatore

Particolare di colonna all'interno del monastero di S. Salvatore

 
Chiesa o luogo sacro

 

Ente proprietario: Fondazione Camunitas
Servizio di custodia: Pro Loco di Capo di Ponte

Il monastero di S. Salvatore sorge sulle pendici di un monte, dalla parte sinistra del fiume Oglio, seminascosto dagli alberi, in un luogo dal fascino misterioso, considerato sacro fin dall’antichità. Del secolo XI-XII, è un gioiello del romanico borgognone in Italia, con decorazioni che denunciano l’influenza francese: equilibratissimo nelle forme, con il tiburio ottogonale che si erge con la severità di una torre ingentilito da bifore. L’interno, a tre navate con transetto e cupola a pennacchi, ha un abside centrale affiancata da due più piccole e basse. La copertura originaria è rimasta solo nelle navate laterali, mentre quella centrale è con volte a crociera. L’apparato decorativo è molto ricco: si possono ancora ammirare le sculture del portale e dei capitelli interni su cui sono incisi rapaci, ippogrifi, sirene e motivi vegetali; le decorazioni pittoriche purtroppo sono andate perdute. Il monastero è di proprietà privata a partire dalla fine del ‘700.






Da vedere:
L'architettura romanica della chiesa e l'apparato decorativo interno

Periodo storico:
XI-XII secolo d.C.


Guide
per eventuali guide rivolgersi a: Archeocamuni, Pro Loco, Camuniverso o Museo Didattico

Informazioni
PER APERTURE RIVOLGERSI A PRO LOCO CAPO DI PONTE 0364.42080


 
COME ARRIVARE